IL NO B DAY si è tenuto anche ad oslo

Ciò che è successo è formidabile, anche qui ad Oslo, Norvegia abbiamo avuto una giornata molto positiva sia come partecipazione che anche come entusiasmo. 40 davanti l’ambasciata italiana, con appelli, canti, slogans ed un serpente viola con a testa l’immagine di Berlusconi. Noi siamo convinti che non dobbiamo fermarci qui, abbiamo creato tanto ma tanto ancora ci resta da creare. Le attività di base, l’informazione di base, il coinvolgimento su temi che ci toccano da vicino, il gusto di rifare politica distante dagli scontri ideologici e giochi di poteri. Noi siamo il popolo del No a Berlusconi e del No al berlusconismo, che purtroppo ha infettato anche parte di quella espressione storica di partiti che rappresentavano le idee di popolo se così ancora si può definire. Qui ad Oslo l’evento è stato storico, mai nessuno a livello di italiani aveva preso iniziative davanti una istituzione come quella dell’ambasciata. Si è rotta una barriera, ci siamo opposti al mutismo politico e culturale. Abbiamo reciso e reso vulnerabile l’immagine di una istituzione “L’ambasciata d’Italia ” che ha sempre mantenuto il monopolio delle attività e informazioni della bella immagine e del bel paese. Noi ci siamo mossi nella legalità, con le nostre sole forze e possibilità. Agli appelli hanno risposto tante persone diverse tra loro, e questo a fatto si che si è creata tanta solidarietà tra noi italiani e norvegesi e altri ancora.

Sarà per noi qualcosa di nuovo su cui muoverci e crescere. È una scommessa da puntare perchè lo si è visto: ci siamo, siamo belli, colorati, tanti e abbiamo un mondo di solidarietà accanto.

Grazie ancora a tutti per il No B Day e il Popolo Viola,

Gigi Longo

Questa è la pagina ufficiale del popolo che ha dato vita alla grande manifestazione del 5 dicembre. L’obiettivo principale rimane quello: chiedere le dimissioni di Berlusconi. Ma non solo. In questo gruppo vogliamo costruire un progetto (non un partito) di rinnovamento per il Paese a partire dalle vostre proposte. Il nostro metodo rimane quello della partecipazione democratica. Questa pagina non chiuderà. E’ un documento storico ed è un punto di riferimento insostituibile. Abbiamo creato una nuova pagina per discutere e confrontarci democraticamente sul dopo 5 dicembre poiché noi siamo una comunità pensante e non una semplice massa che protesta. La nuova pagina è Il popolo viola e lì si parla di futuro.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *