Omaggio a Luigi Di Ruscio: Doppia serata all’Istituto Italiano di Cultura di Oslo

Il Direttore dell’Istittuo Italiano di Cultura, Luca Di Vito, lo scrittore Angelo Ferracuti, la prof.ssa Monica Miscali, l’Ambasciatore d’Italia in Norvegia, Giorgio Novello e il Presidente dell’Associazione Italiani in Norvegia, Antonio Domenico Trivilino (Foto Paolo Marzoni)

Con una doppia serata l’Istituto Italiano di Cultura ha voluto onorare la memoria del nostro socio Luigi Di Ruscio. Fermano, operaio (soprannominato Lu Fierro), poeta e scrittore. Visse dal 1956 fino alla sua morte  nel 2011 a Oslo. Scrittore amato dai critici, basti citare Fortini e Quasimodo ed dagli scrittori italiani, tra questi Italo Calvino, e praticamente ignorato in Norvegia. Nostra è l’unica traduzione della sua prima raccolta di poesie.

Lo scrittore Angelo Ferracuti, legato a Luigi da profonda amicizia, ha illustrato vari aspetti della vita e dell’opera del nostro : l’esperienza di un’adolescenza nella povertà, la militanza politica, la passione per lo scrivere, il rapporto odio/amore con la Norvegia, gli studi da di autodidatta, il singolare impasto linguistico un misto di lingua aulica e dialetto fermano. La prof.ssa Monica Miscali ha parlato dell’immigrazione straniera in Norvegia e in particolare di quella italiana negli anni  1945-1975 ponendo le vicende  biografiche di Luigi Di Ruscio in un contesto storico più ampio.

Il giorno seguente il regista Paolo Marzoni ha presentato, prima della proiezione, il suo il documentario «La Neve Nera». In particolare si è soffermato sulla scelta di intrecciare la voce di Luigi Di Ruscio con quella di vari protagonisti, tra I quali i componenti della famiglia di Luigi e moltissimi dei nostril soci che hanno conosciuto Luigi in prima persona.    Un sentito ringraziamento all’Ambasciatore d’Italia in Norvegia, Giorgio Novello, e al Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura, Luca Di Vito, che hanno voluto raccogliere la nostra proposta di ripresentare l’opera di Luigi Di Ruscio qui in Norvegia.  Che la terra norvegese ti sia lieve Luigino caro.

ADT

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *