Le donne del COMITES di Oslo

Dopo un anno dal loro insediamento, il 6 maggio 2015, sentiamo l’esigenza di fare un piccolo resoconto per il lettori dell’Aurora dell’attività del Comites. Si tratta di un Comites giovanissimo che ha dovuto usare i primi mesi di vita per districarsi nei meandri della burocrazia prima di giungere all’odierna fase di piena operatività. È di questa seconda fase che vorremmo darvi dei maggiori dettagli, soprattutto dei tre progetti, presentati e votati alla prima Seduta pubblica di ottobre 2015 tenutasi nella sede dell’AIN, guidati dalle donne del Comites, e supportati sia dai colleghi consiglieri sia da partecipanti esterni.

Elisabetta Cassina Wollf
Elisabetta Cassina Wollf

Per cominciare, in corrispondenza delle Sedute pubbliche del Comites di Oslo, è stata programmata, da Elisabetta Cassina Wollf, tutta una serie di incontri di informazione e discussione tra la comunità ed “esperti” su materie di interesse per gli italiani residenti all’estero,

Un primo incontro “l’italiano in Norvegia”, tenuto da Debora Carrai, si è già svolto e in cui si è parlato della condizione dell’italiano in Norvegia, delle possibilità di studio nella scuola norvegese, dei criteri per diventare insegnanti di italiano nelle scuole statali e private, e della certificazione del livello di competenza linguistica per i giovani con genitori italiani.

Debora Carrai
Debora Carrai

Sono previsti inoltre altri quattro incontri, il primo dei quali a settembre, sul tema della legislazione sociale e patronato; un altro a ottobre sulla riforma costituzionale e infine a novembre e gennaio due incontri, rispettivamente sull’economia norvegese e il sistema immobiliare, e l´ultimo sul sistema sanitario.

Queste iniziative si allacciano ad un più vasto progetto, gestito da Jennifer Aramini, “Vivere in Norvegia” (noto dapprima sotto il nome sportello informativo).

Jennifer Aramini
Jennifer Aramini

Nato innanzitutto dall’esigenza di poter dare un supporto alla sempre crescente comunità italiana di residenti in Norvegia e alle esigenze dei nuovi arrivati, è stato costruito il portale “Vivere in Norvegia”(ufficialmente aperto come sezione del sito Comites di Oslo) contenente informazioni di carattere pratico, volte ad agevolare la comprensione della nuova realtà sociale, culturale e politica e l’integrazione nella società norvegese.

Inoltre è stato organizzato, da Ireka Davila, un corso di lingua norvegese a prezzi agevolati, indirizzato agli italiani che non hanno ancora una conoscenza della lingua norvegese tale da poter inserirsi nella società locale.

Ireka Davila
Ireka Davila

Oltre ai sopracitati progetti, è stato proposto, sempre da Jennifer Aramini, un piano di supporto ai connazionali anziani residenti in Norvegia, su base volontaria, che verrà votato alla prossima Seduta del Comites, il 26 maggio 2016. Il progetto in collaborazione con l´ Associazione Italiani in Norvegia è nato come corollario al sostegno già fornito dall’AIN, ed è volto ad offrire ai connazionali facenti parte la terza età (pensionati) un ulteriore supporto pratico e morale.  Dulcis in fundo per tutti coloro che vorranno partecipare, il 5 giugno 2016 presso la Ris menighteshus, si terrà una “festa dell’estate” organizzata dall’AGI (Associazione Giovane Italia). La coordinatrice dell’evento è Claudia Tambuscio.

Claudia Tambuscio

Vi rimandiamo alla visualizzazione del sito ufficiale comitesoslo.org e la pagina facebook Comites Oslo per informazioni su tutti i progetti ed eventi, e le date corrette.

Adt (con la collaborazione di Jennifer Aramini)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *